market falling stocks lower bear market

Europa

Una vasta ondata di vendite si sta diffondendo in tutta Europa mentre i trader mostrano segni di preoccupazione per le economie dei mercati emergenti. La prospettiva di quattro rialzi dei tassi da parte della Federal Reserve nei prossimi 12 mesi sta facendo aumentare i rendimenti dei titoli di stato USA.

Gli operatori sono preoccupati che i mercati emergenti possano essere colpiti da un rialzo dei tassi di interesse locali e, a loro volta, potrebbero esserci effetti negativi sulle loro economie. La rupia indiana ha raggiunto un altro minimo storico e anche la lira turca è più debole, dal momento che gli investitori temono che ci stiamo dirigendo verso una crisi dei mercati emergenti.

Le azioni di Ted Baker sono crollate oggi dopo che l'azienda ha registrato un calo del 3,2% dell'utile prima delle imposte del primo semestre. Il gruppo ha dovuto affrontare una serie di svalutazioni, ha sostenuto un costo di 600.000 pound in relazione a House of Fraser in amministrazione, e il gruppo ha affrontato anche un addebito di 4,7 milioni di pound a causa di una ristrutturazione. Eliminando i costi eccezionali, il gruppo avrebbe registrato un rialzo dei profitti del 3,5%. La casa di moda ha confermato che le vendite per metro quadrato di spazio commerciale sono diminuite del 9%, e questo sottolinea quanto sia difficile per i negozi fisici. Le vendite online sono aumentate del 24% e la divisione di e-commerce sta diventando sempre più una "componente importante" del business. Le abitudini dei consumatori stanno cambiando drasticamente e Ted Baker dovrà concentrarsi sull'e-commerce dell'azienda se vuole rimanere competitivo. Il prezzo delle azioni ha spinto al ribasso da marzo, e se il trend negativo continuasse, potrebbe ritestare il livello di 2.000 pence.

Le azioni di Ferguson erano in rialzo stamattina, ma il titolo è stato trascinato al ribasso dalle vendite del mercato. Peel Hunt ha aumentato il suo obiettivo di prezzo a 5980 pence, da 5.300 pence. Ieri, Canaccord ha alzato il suo obiettivo di prezzo per un massimo di 6.400 pence da 6.300 pence. All'inizio della settimana, il gruppo ha pubblicato risultati impressionanti, ma ha avvertito che il settore del commercio nel Regno Unito è debole.

I titoli finanziari britannici come Barclays, RBS, HSBC e Lloyds sono acquistati oggi, poiché i rendimenti dei gilt britannici sono in aumento. Un ambiente con rendimenti crescenti aiuta le banche a incrementare la loro profittabilità con i prestiti. Sembra che gli aumenti dei rendimenti negli Stati Uniti abbiano trascinato anche i rendimenti del Regno Unito, e l'incertezza che circonda la Brexit potrebbe pesare sui gilt britannici.

Stati Uniti

Le azioni sono in rosso dal momento che i crescenti rendimenti dei titoli di stato statunitensi hanno spinto i trader a temere una crisi dei mercati emergenti. Il rendimento dei titoli del Tesoro USA a 10 anni è balzato a un livello non visto dal 2011, e questo potrebbe mettere sotto pressione le economie dei mercati emergenti, che potrebbero causare un sell-off globale. Il rendimento relativamente alto potrebbe incoraggiare gli operatori uscire dall'azionario per entrare nel mercato obbligazionario.

 

La banca centrale degli Stati Uniti potrebbe decidere per altri quattro aumenti dei tassi nel prossimo anno e, dati i forti indicatori economici di questa settimana, i trader presteranno molta attenzione non farm payroll di domani. Ieri, il rapporto sull'occupazione dell'ADP è salito a un massimo di sette mesi, e l'aggiornamento non manifatturiero dell'ISM è balzato ai massimi livelli in 21 anni. Oggi gli ordini di fabbrica sono aumentati del 2,3%, numero che ha superato facilmente il 2,1% previsto, e la relazione di luglio è stata rivista da -0,8% a -0,5%.

 

Le azioni di Amazon e Apple sono in rosso dopo che un report ha affermato che un chip scoperto nell'hardware dei loro prodotti potrebbe essere stato utilizzato per la sorveglianza dal governo cinese. I giganti della tecnologia contestano la notizia, ma gli investitori rimangono comunque cauti. Data la situazione di stallo tra Washington e Pechino, è probabile che il report causi una spaccatura tra le due amministrazioni.

Forex

Il dollar index ha ritracciato dai massimi delle ultime settimane che è stato raggiunto nelle prime ore di contrattazione. Il biglietto verde è sceso nel pomeriggio, ma dato che la Federal Reserve potrebbe continuare il ciclo di rialzi nel prossimo anno, la recente tendenza al rialzo è ancora intatta.

GBP/USD ha spinto al rialzo in scia allo scivolone del dollaro USA, e alla prospettiva che il Primo Ministro potrebbe spingere per un'unione doganale a livello UK con l'UE. La mossa potrebbe risolvere la questione del confine irlandese e il governo irlandese ha accolto favorevolmente il piano proposto. La volatilità dovrebbe essere bassa data l'incertezza che circonda la Brexit, ma se la sterlina superasse il valore di 1,3000, le sua prospettive potrebbero rimanere positive.

EUR / USD è anch'esso in rialzo a causa del sell-off subito dal biglietto verde. È stata una giornata tranquilla in termini di annunci economici dalla zona euro, quindi il movimento di oggi è stato dettato dal dollaro. L'euro era sceso al di sotto del livello di 1,1500, cosa anche preoccupante per la moneta unica, ma da allora ha ripreso il livello, e se riuscisse a mantenersi al di sopra di questo supporto potremmo vedere ulteriori guadagni.

Materie Prime

L'oro è rimasto stabile anche se abbiamo visto forti oscillazioni nel dollaro USA. Il metallo scambia intorno ai 1,200 $ come sempre e non ha trascorso molto tempo lontano da quel livello nell'ultimo mese. La tendenza al ribasso iniziata ad aprile è ancora in vigore e visto che il mercato sta scontando una maggiore probabilità di un rialzo dei tassi dalla Federal Reserve a dicembre, potremmo vedere ulteriori pressioni sul metallo.

Il petrolio è sceso dal suo recente massimo mentre gli operatori hanno incassato i profitti. È stato rivelato ieri che l'Arabia Saudita e la Russia hanno deciso in segreto di aumentare la produzione a settembre. L'annuncio ha spinto a vendere anche perchè il mercato dell'energia è stato molto forte di recente, e in parte la notizia rimuove anche parte del timore che circonda le sanzioni all'Iran che dovrebbero avere inizio al prossimo mese.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance