Settimana cruciale per le borse asiatiche, in attesa delle riunioni dei Board di Fed e Boj in programma tra mercoledì e venerdì. Mentre non sono attese particolari novità da Washington, il focus è puntato principalmente su Tokyo e sulle possibili misure di stimolo monetario che potrebbero essere implementate. Come al solito non sono mancate dichiarazioni sia da parte del ministro delle finanze Taro Aso, secondo il quale la Boj deve fare tutto il possibile per riportare il tasso di inflazione vicino al target del 2%, sia da parte del governatore Kuroda. Quest’ultimo da una parte ha escluso la possibilità che si ricorra al cosiddetto “elicottero monetario”, dall’altra ha sottolineato come ci siano ulteriori margini di manovra per un allentamento monetario che aiuti il raggiungimento degli obiettivi stabiliti. Date queste premesse, lo yen dopo due settimane di ribassi è risalito dello 0.9% verso quota 104.4 contro il dollaro, evidenziando incertezza da parte degli investitori sulla possibile efficacia di ulteriori misure monetarie da parte della Boj. Come spesso accade in questo caso il Nikkei ha avuto una flessione. Dal punto di vista strettamente grafico è da evidenziare come una volta ancora la Kumo di Ichi-Moku abbia rappresentato una resistenza piuttosto forte e abbia contenuto il pullback per la terza volta sul grafico giornaliero dal mese di dicembre. La domanda che ora dobbiamo porci è: resisterà anche alla nuova mossa predisposta dalla Boj? --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.