Seduta in rosso per le borse asiatiche durante la notte, dopo che il Wall Street ha diffuso la notizia che l’amministrazione Trump potrebbe decidere di introdurre dazi e tariffe per 30 miliardi di dollari su beni importati dalla Cina. In questo momento l’indice cinese perde l’1.09%, Hong Kong è in ribasso dello 0.16%, mentre Tokyo perde l’1.14%.

La seduta di ieri è stata mista per Wall Street, che ha invertito la rotta dopo la buona apertura anche per le preoccupazioni legate alle nuove sanzioni che sono state imposte alla Russia. Per lo S&P 500 è stata registrata la quarta sedura consecutiva di ribassi, con una perdita frazionale dello 0.08%, mentre il Nasdaq ha perso lo 0.2%.

Bene invece ieri la borsa di Milano, che ha guadagnato l’1.16%, guidata dalle ottime performance di Tim, Generali e Creval. Per quanto riguarda Tim il fondo Elliott ha formalizzato la richiesta di revoca di alcuni consiglieri legati a Vivendi e in vista dell’assemblea del 24 aprile si stanno moltiplicando le speculazioni su un possibile rastrellamento di azioni. Proprio questa mattina Elliott ha fatto sapere che non punta al controllo della società, ma ha intenzione di chiedere che i proventi delle dismissioni siano utilizzati per ridurre il debito e reintrodurre il dividendo.

In rialzo anche Generali che è salito del 2.5%, dopo la pubblicazione dei dati operativi da record, mentre Atlantia è stata in leggero calo dopo l’accordo con ACS per l’acquisto del pacchetto di controllo di Albretis.

Sul fronte macro da segnalare lache questa mattina è attesa la pubblicazione del dato sull’inflazione per l’Italia, per cui è atteso un aumento dell’indice dei prezzi al consumo del 0.7% su base annuale, mentre su base mensile dovrebbe esserci una contrazione dello 0.3%. Alle 11.00 sarà invece pubblicata l’inflazione per l’intera Eurozona.

 

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 15/03/2018

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei cfds">CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.