La mossa del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti di mettere Huawei in una  lista nera all'inizio di questo mese sta suscitando timori che la Cina possa rispondere impedendo alle società americane, come Apple [AAPL], di condurre affari in tutta la regione, intensificando le discussioni commerciali già tese tra Washington e Pechino.

Essendo il più grande produttore di smartphone degli Stati Uniti, Apple sembra essere sulla linea di fuoco diretta se la Cina dovesse vendicarsi. Nel frattempo, le attività della società nella regione stanno già faticando  per la diminuzione  delle vendite di iPhone e dei problemi relativi alla catena di approvvigionamento. Finora, il prezzo delle azioni di Apple ha oscilllato in modo relativamente piatto questa settimana, nonostante abbia aperto la sessione di negoziazione di mercoledì in ribasso dell'1,4%.

Apple 1-year share price performance, CMC Markets, 30 May 2019 

Shannon Cross di Cross Research crede che ci sia il potenziale per il boicottaggio dei prodotti statunitensi in Cina. "Potrebbe esserci un movimento in Cina per sostenere i campioni nazionali", ha detto a Bloomberg.

Una mossa del genere potrebbe vedere i guadagni di Apple affondare di quasi un terzo, secondo quanto scritto dall'analista di Goldman Sachs Rod Hall   in una nota ai clienti la scorsa settimana. Allo stesso modo, Cowen e Morgan Stanley hanno anche previsto che i guadagni della società tecnologica potrebbero crollare di oltre il 20% se le misure di ritorsione aumentassero.

La Cina è il terzo più grande mercato di Apple in termini di entrate, dopo le Americhe e l'Europa, che tuttavia è diminuita lentamente negli ultimi mesi. Nonostante la società abbia tagliato i prezzi dell'iPhone in tutta la regione, i risultati del secondo trimestre hanno rivelato un calo del 21% delle vendite totali rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente.

 

Capitalizzazione di mercato

822.07 miliardi di dollari

P/E ratio (trailing)

15.03

EPS (trailing)

11.89

Return on Equity (trailing)

49.13%

Apple metriche finanziarie chiave, Yahoo finance, 30 maggio 2019

L'amministratore delegato Tim Cook prevede ulteriori aggiustamenti dei prezzi in Cina a fronte di minori imposte sull'iPhone, nonché sulle operazioni di permuta e finanziamento offerte da Apple per aiutare a recuperare le vendite in calo, ha detto durante l'ultima earnings call di Apple.

Servizi e dispositivi  indossabili chiavi per la crescita

 

Oltre la Cina, Apple ha registrato buoni risultati in mercati asiatici ricchi come il Giappone, la Corea del Sud e Singapore, dove i suoi costosi iPhone, che rappresentano più della metà dei ricavi totali dell'azienda, sono più facilmente accessibili.

 

Gli investitori stanno inoltre valutando il business dei servizi di Apple per alimentare la crescita a causa del rallentamento delle vendite di iPhone, poiché l'azienda inizia a diversificarsi. Tra i servizi di Apple, che includono App Store, Apple Music, iCloud e Apple Pay le entrate e gli abbonamenti a pagamento sono in forte aumento.

Secondo Cook, il business dei dispositivi indossabili dell'azienda, che comprende Apple Watch, AirPods e Beats,  ha ora dimensioni paragonabili ad un'azienda Fortune 200, in quanto i ricavi sono aumentati di quasi il 50% nell'ultimo trimestre.

Con una competizione quasi nulla in questo settore ad eccezione di Fitbit, un'azienda da 1,4 miliardi di dollari le cui vendite e valore di mercato sono affondate lo scorso anno, il business dei dispositivi indossabili di Apple rappresenterà probabilmente una forte prospettiva di crescita in futuro, in particolare per quanto riguarda il lancio di occhiali per realtà aumentata.

In qualità di secondo produttore mondiale di smartphone, Huawei potrebbe beneficiare se il governo cinese  effettivamente mettesse  al bando il suo principale concorrente. Tuttavia, il CEO Ren Zhengfei ha detto a Bloomberg che sarebbe " il primo a protestare" contro qualsiasi mossa del genere. "Apple è come una maesta, sta avanzando di fronte a noi. Come studente, perché dovrei oppormi al mio insegnante? Non lo farei mai ", ha detto.

Fonte di tutti i grafici qui presentati: CMC Markets Piattaforma Next Generation. Performance nette al 31/05/2019

----------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.