market relief

Venerdì i mercati azionari europei e statunitensi hanno chiuso la seduta in rialzo dopo il positivo rapporto sull’occupazione negli gli Stati Uniti. A marzo il numero di buste paga nel settore non agricolo ha visto un incremento di 196.000 unità, superando le 180.000 previste. Il tasso di disoccupazione è rimasto al 3,8%, in linea con le previsioni. Il dato sui guadagni medi annuali si attesta al 3,2%, mentre gli economisti si aspettavano che rimanesse stabile al 3,4%. La misura di inflazione preferita dalla Fed è il tasso core PCE, pari all'1,8%, quindi, anche se la crescita dei salari si è raffreddata, i lavoratori statunitensi hanno un modesto aumento dei salari reali.

 

Il dollaro USA è salito venerdì anche se i dati sull'occupazione negli Stati Uniti non erano eccessivamente positivi. La debolezza di altre valute ha assicurato che il dollaro USA si apprezzasse. Gli aggiornamenti sui dati ampiamente negativi nella zona euro delle ultime settimane hanno messo sotto pressione la moneta unica. La BCE ha annunciato piani per il lancio di un nuovo sistema di liquidità mirata a settembre, ma dato che la zona euro ha già un problema di debito, potrebbe non esserci molti acquirenti di nuovi prestiti.

 

I mercati in Asia sono stati misti durante la notte, nonostante l’annuncio sulla TV di stato cinese riguardo "i nuovi progressi" che sono stati fatti nei colloqui commerciali con gli Stati Uniti la scorsa settimana.

 

La sterlina ha chiuso la scorsa settimana in negativo, poiché la continua mancanza di chiarezza ha pesato sulla valuta. Theresa May vorrebbe un'estensione della scadenza Brexit fino al 30 giugno, ma Bruxelles non intende concedere un breve ritardo e l'UE è più a suo agio con un'estensione "flessibile" di un anno. Il Regno Unito dovrebbe lasciare l'UE senza un accordo entro il 12 aprile, a meno che non venga concordato diversamente. Theresa May continuerà a tenere colloqui con il partito laburista nel tentativo di garantire un sostegno trasversale, nel frattempo l'UE è pronta a tenere un summit di emergenza mercoledì.

Anche il Canada ha reso noto il rapporto sul lavoro venerdì. Il tasso di disoccupazione si è mantenuto stabile al 5,8%. La variazione del numero di buste paga è stato negativo per 7.200 unità, mentre i salariali sono aumentati del 2,3%, il miglior aumento dallo scorso agosto.

 

Il petrolio ha reagito bene venerdì grazie all'aggiornamento dell'OPEC. L’organizzazione dei Paesi produttori di petrolio è stato in missione per ridurre la produzione al fine di aumentare il prezzo. L'organizzazione ha confermato che la produzione è diminuita di 570.000 barili al giorno a 30,23 milioni di barili al giorno a marzo, il più basso degli ultimi quattro anni.

 

Il rapporto di fiducia degli investitori di sentix sarà rivelato alle 10.30, e gli operatori si attendono una lettura di -1.7 milioni, che sarebbe un miglioramento rispetto a -2.2 di marzo. Il rapporto è stato in territorio negativo per quattro mesi.

 

Gli ordini industriali negli Stati Uniti saranno annunciati alle 16:00, e gli economisti si aspettano un calo dello 0,6%, rispetto a un aumento dello 0,1% a gennaio.


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.