1. Decisione sui tassi della Bank of Canada - 29/05 - Fino a poco tempo fa gli investitori erano preoccupati per lo sato di salute dell'economia canadese. Il PIL debole e i dati sulla spesa dei consumatori sotto tono hanno condizionato l’atteggiamento della Banca del Canada. Questa settimana è attesa la decisione da parte della Banca centrale canadese sul tasso di interesse. Il taglio dei tassi, che ad inizio mese sembrava possibile, dopo l’uscuta di alcuni dati macro positivi sul mercato del lavoro, sembra poco probabile. Anche la spesa al dettaglio ha portato un po’ di ottimismo, tuttavia è difficile che la Bank of Canada cambi la sua posizione di colomba da poco adottata. Non sono previsti per questi motivi aggiustamenti sui tassi da parte della BOC questa settimana.
     
  2. PIL USA Q1 - 30/05 - L'economia statunitense ha battuto tutte le aspettative nel primo trimestre quando il dato preliminare sul PIL del primo trimestre è stato pubblicato poco più di un mese fa. Una crescita del 3,2% ha sorpreso gli analisti che attendevano un +2,3%. Il dato tuttavia è stato mitigato da un aumento delle scorte, dovuto a un dimezzamento della crescita del consumo personale che si è portato da +2,5% al +1,2%.
     
  3. Cina PMI manifatturiero / non manifatturiero (maggio) - 31/05 - I dati recenti hanno indicato un'economia cinese che sta lottando per mantenere il passo in un contesto economico globale debole. Una ripresa dell'attività manifatturiera di marzo si è rivelata troppo breve poiché l'attività di aprile è tornata a calare. I servizi si stanno dimostrando più resistenti, tuttavia i recenti dati sulle vendite al dettaglio hanno dimostrato che la domanda dei consumatori è ai minimi degli ultimi 16 anni. Se le PMI di questa settimana saranno altrettanto deboli, è probabile che le richieste di maggiori stimoli diventino più forti.
     
  4. Pennon Group - Risultati - 30/05 - Pennon Group ha visto le sue azioni sottoperformare nelle ultime settimane in gran parte per le preoccupazioni che il suo business idrico potrebbe essere acquisito con la forza da un governo laburista in arrivo a un prezzo inferiore al valore di mercato in caso di nuove elezioni ed un eventuale cambio di amministrazione. A marzo la società ha annunciato di aver preso una fornitura di 16 milioni di sterline.
     
  5. Daily Mail e General Trust H1 - 30/05 - All'inizio di quest'anno DMGT ha annunciato che avrebbe venduto la sua partecipazione del 49% in Euromoney e restituito i proventi agli azionisti in attesa di semplificare il business. Come molte altre aziende mediatiche consolidate, le entrate derivanti dalle entrate pubblicitarie sono state in lento declino. Uno dei pochi spunti positivi è stato quello di MailOnline, che ha contribuito a compensare un lento calo delle vendite dei mezzi di stampa, con aumenti delle entrate pubblicitarie.
     
  6. Abercrombie and Fitch Q1 - 29/05 - Negli ultimi anni le vendite negli Stati Uniti hanno subito una notevole quantità di interruzioni con il cambiamento delle abitudini di acquisto dei consumatori. Anche i marchi più di tendenza come Abercrombie and Fitch hanno faticato con il calo delle vendite, spingendo le società a chiudere i negozi con prestazioni insoddisfacenti. Nell'ambito dei suoi piani attuali la società intende chiudere fino a 40 negozi nel corrente anno fiscale.
     
  7. Dell Technologies Q1 - 30/05 - il ritorno di Dell sui mercati negoziati pubblicamente alla fine dello scorso anno ha visto le azioni aumentare costantemente il loro valore per la maggior parte di quest'anno. Durante il quarto trimestre dell’anno passato, il primo aggiornamento sui risultati della società da quando è tornata sui mercati, la società ha registrato un aumento dei ricavi del 9% a $ 23,84 miliardi, grazie alla forte crescita dei server e delle soluzioni di storage. In termini di ricavi per l'intero anno per il 2020, la società ha affermato di aspettarsi che questa cifra si collochi tra $ 93 miliardi e $ 96 miliardi
     
  8. Gap Q1 - 30/05 - Le azioni di Gap hanno avuto un brutto periodo negli ultimi mesi, con il titolo scambiato sui minimi degli ultimi due anni, il proprietario di Banana Republic e Old Navy ha faticato a incrementare i suoi numeri sui guadagni di fronte a un settore in difficoltà per le vendite. Nel mese di febbraio, la società ha annunciato che avrebbe diviso Old Navy, che contribuisce con il 75% della redditività sulla società, cercando di ridimensionalre Gap e Banana Republic che hanno entrambi sottoperformato, con l'intenzione di chiudere 230 negozi Gap nei prossimi due anni. Ciò consentirà alla compagnia investire di più su Old Navy.

Eventi di società UK e USA

Lunedì 27 MaggioDati
No major US or UK companies reporting 
Martedì 28 MaggioDati
Booz Allen Hamilton Holding (US)Q4
HEICO (US)Q2
LiveRamp Holdings (US)Q4
Renold (UK)Intero anno
Workday (US)Q1
Mercoledì 29 MaggioDati 
Abercrombie & Fitch (US)Q1
AMERCO (US)Q4
AVEVA (UK)Intero anno
Columbus McKinnon (US)Q4
Dick's Sporting Goods (US)Q1
Keysight Technologies (US)Q2
Palo Alto Networks (US)Q3
PVH (US)Q1
Stobart (UK)Intero anno
Telford Homes (UK)Intero anno
Giovedì 30 MaggioDati
Burlington Stores (US)Q1
Costco Wholesale (US)Q3
Daily Mail & General Trust (UK)Metà anno
De La Rue (UK)Intero anno
Dell Technologies (US)Q1
Dollar Tree (US)Q1
Firstgroup (UK)Intero anno
Gap (US)Q1
Graham (US)Q4
Johnson Matthey (UK)Intero anno
LondonMetric Property (UK)Intero anno
Okta (US)Q1
Pennon (UK)Intero anno
VMware (US)Q1
Venerdì 31 MaggioDati
Nessun evento societario in agenda