Martedì (Rapporto sull'inflazione della BOE): nella seconda giornata della settimana i parlamentari del Regno Unito avranno la possibilità di porre delle domande al governatore della Banca d'Inghilterra Mark Carney, e altri importanti funzionari della banca centrale, riguardo le preparazioni per la Brexit delle banche, ora che siamo a poco più di un mese di distanza dalla scadenza di fine marzo.

Mercoledì (Brexit e discorso di Powell): sarà un'altra settimana chiave per gli sviluppi della Brexit. Il primo ministro Theresa May dovrebbe aggiornare il parlamento sugli sviluppi del ritiro dell’accordo, ed ottenere un voto di maggioranza su qualsiasi modifica dell’accordo. In assenza di un nuovo voto, possiamo aspettarci che i parlamentari provino a bloccare l'opzione di una Brexit no-deal.

Il termine commerciale tra Cina e Stati Uniti per un aumento delle tariffe giugnerà l’ 1 marzo, tuttavia, sembra che tale data possa essere rinviata. L’evento pare essere in gran parte scontato dai mercati.

 Durante la settimana assisteremo al discorso del presidente della Fed Jerome Powell che dovrà esporsi sullo stato di salute dell'economia degli Stati Uniti. Probabilmente gli saranno fatte domande su quando i membri della Fed prevedono il prossimo intervento sui tassi USA, visto lo shutdown del governo statunitense, che potrebbe avere avuto un impatto negativo sull'attività economica degli Stati Uniti nel primo trimestre.

Mercoledì (risultati di ITV): la performance dei prezzi delle azioni di ITV negli ultimi due anni è stata appesantita dal crollo delle entrate pubblicitarie, a differenza delle prestazioni di ITV Studios, che rimane la parte più redditizia delle società. Un anno fa i risultati societari mostravano un forte calo delle entrate pubblicitarie, nonostante il buon periodo relativo alla Coppa del Mondo avesse fatto ben sperare. Nel luglio dello scorso anno, il CEO Carolyn McCall ha annunciato piani per investimenti pari a 40 milioni di sterline nel potenziamento della produzione nel Regno Unito e nel mondo. Il CEO ha poi evidenziato come l'attenzione rimarrà sul taglio dei costi e sulla crescita della sua presenza online. Tenendo presente il budget limitato dell'azienda rispetto a Netflix e Amazon, tuttavia, è probabile che questo tentativo sia più complicato.

Mercoledì e venerdì (CPI del Canada e PIL): non è stata una sorpresa quando la Bank of Canada non ha seguito i passi della Federal Reserve statunitense lasciando inviariati i tassi a gennaio. Era opinione diffusa che la banca centrale americana avesse commesso un errore alzando i tassi a dicembre e che la mancanza di inflazione nell'economia canadese avrebbe probabilmente portato ad una decisione attendista. Da allora, l'inflazione ha mostrato pochi segni di ripresa, con prezzi core bloccati all'1,7%, mentre entrambi i dati mensili sono diminuiti a dicembre. Anche l'economia canadese si è contratta a dicembre, sostenendo l'approccio prudente della Bank of Canada. I numeri di gennaio dovrebbero mostrare una ripresa modesta, tuttavia è improbabile che sia sufficiente a suggerire un cambio di posizione da parte della Banca del Canada in merito alla politica monetaria, che rimarrà probabilmente accomodante.

Giovedì (Risultati di Aston Martin Lagonda): Non è stata la partenza più scattante per Aston Martin Lagonda, dopo il suo debutto nel mercato azionario del Regno Unito. Da quando la società ha lanciato l'IPO in ottobre, il prezzo delle azioni è diminuito, il che ha sollevato la questione se fosse stato troppo caro il prezzo di collocamento. Nonostante sette fallimenti in circa 100 anni, il brand è venerato dagli amanti delle auto di lusso, soprattutto grazie ai numerosi film di James Bond. L'Aston Martin è tornata solo recentemente agli utili, l'anno scorso con un fatturato di 876 milioni di sterline e un utile prima delle imposte di 87 milioni di sterline, dopo una perdita di 163 milioni di sterline l'anno prima. I risultati positivi sono continuati a ottobre, con una domanda più elevata nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Cina. Grazie ai prezzi saliti dell’11% , con il prezzo medio di vendita salito a 160.000 sterline per auto, i ricavi del primo semestre sono stati pari a 106 milioni di sterline. Il rischio maggiore rimane legato alle prospettive globali in un momento in cui le tensioni commerciali stanno aumentando, un fattore che potrebbe colpire le vendite.

Giovedì (Risultati di Rolls Royce): è stato un anno altalenante per la marca britannica Rolls Royce, afflitta da titoli di giornale negativi riguardo al suo motore Trent 1000, che alimenta il 787 Dreamliner della Boeing. Di conseguenza, la società ha assegnato risorse aggiuntive per risolvere i problemi. Ci si aspetta che questi costi superino il miliardo di sterline, oltre al programma di ristrutturazione in corso, che rimane un work in progress sotto il CEO Warren East. Tuttavia, la società prevedeva ancora di consegnare 500 nuovi motori per questo anno solare al momento dell'ultimo aggiornamento, alla fine dello scorso anno.

Martedì e giovedì (Risultati di JC Penney, Macy's e Nordstrom Q4): i dati sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti di dicembre sono stati un assordante campanello d'allarme per gli investitori. Mentre Amazon e Wal-Mart sembrano in grado di adattarsi alle prospettive mutevoli, i brand più tradizionali hanno faticato, con la recente bancarotta di Sears che ne diventa l’esempio del settore. I numeri di questa settimana di JC Penney, Macy's e Nordstrom dovrebbero mostrare se il commercio al dettaglio tradizionale negli Stati Uniti si è stabilizzato, o se ci sarà un ulteriore sofferenza in termini di ristrutturazione del modello di business.

Giovedì(PIL USA Q4): i dati sulle vendite al dettaglio di dicembre hanno mostrato che i consumatori statunitensi hanno drasticamente ridimensionato la spesa alla fine del 2018, e ciò non considera lo shutdown del governo degli Stati Uniti che è avvenuto a Gennaio. La Federal Reserve ha nuovamente aumentato i tassi a dicembre, influendo sulla domanda complessiva dei consumatori, mentre i mercati azionari sono anch'essi calati bruscamente. Se gli ultimi dati sul PIL del quarto trimestre mostrano che l'economia statunitense si sta indebolendo fortemente, aumenteranno le preoccupazioni sul suo stato di salute generale. Anche la crescita globale continua a sembrare debole, esercitando una pressione al ribasso sul dollaro USA.

Venerdì (PMI manifatturiere globali): dopo diversi mesi di calo, gli indici di fiducia dei manager degli acquisti manifatturieri globali (PMI) hanno mostrato di recente un piccolo segnale che l'attività economica sta iniziando a stabilizzarsi. L'instabilità politica e le proteste del "gilet gialli" in Francia sembrano aver intaccato  l'attività economica francese, mentre il settore manifatturiero tedesco è stato alle prese con dei problemi nell'industria automobilistica. Infine, con il settore manifatturiero della Cina che potrebbe risentire delle festività legate al capodanno cinese, non è probabile attendersi una una ripresa dell'attività economica nei numeri di febbraio.

 

Annunci societari selezionati USA e UK

Lunedì 25 FebbraioDati
Etsy (US)Q4
Hammerson (UK)Intero anno
Hertz Global Holdings (US)Q4 
Tenet Healthcare (US)Q4 
Martedì 26 FebbraioDati
Coca-Cola Bottling (US)Q4
Discovery (US)Q4
Drax (UK)Intero anno
Home Depot (US)Q4
Macy's (US)Q4
Palo Alto Networks (US)Q2
Persimmon (UK)Intero anno
Standard Chartered (UK)Intero anno
Travis Perkins (UK)Intero anno
Mercoledì 27 FebbraioDati
Best Buy (US)Q4
Chesapeake Energy (US)Q4
HP (US)Q1
ITV (UK)Intero anno
L Brands (US)Q4
Liberty Global (UK)Q4
Lowe's (US)Q4
Metro Bank (UK)Intero anno
Oasis Petroleum (US)Q4
Office Depot (US)Q4
Rio Tinto (UK)Intero anno
Rio Tinto (UK)Intero anno
Taylor Wimpey (UK)Intero anno
TJX (US)Q4
UNITE (UK)Intero anno
Weir Group (UK)Intero anno
Giovedì 28 FebbraioDati
Bovis Homes (UK)Intero anno
British American Tobacco (UK)Intero anno
Foxtons (UK)Intero anno
International Consolidated Air (UK)Intero anno
JC Penney (US)Q4
Liberty Media (US)Q4
Liberty TripAdvisor Holdings (US)Q4
Marriott International (US)Q4
Marriott Vacations Worldwide (US)Q4
Merlin Entertainments (UK)Intero anno
Mondi (UK)Intero anno
National Express (UK)Intero anno
Nordstrom (US)Q4
Park Hotels & Resorts (US)Q4
Petrofac (UK)Intero anno
Playa Hotels & Resorts (US)Q4
Rentokil Initial (UK)Intero anno
Rolls-Royce (UK)Intero anno
SeaWorld Entertainment (US)Q4
Spire Healthcare (UK)Intero anno
Starwood Property Trust (US)Q4
Venerdì 1 MarzoDati
WPP (UK)Intero anno
Foot Locker (US)Q4
Jupiter Fund Management (UK)Intero anno
London Stock Exchange (UK)Intero anno
Man Group (UK)Intero anno
Rightmove (UK)Intero anno
Robert Walters (UK)Intero anno
William Hill (UK)Intero anno
 

Gli annunci delle società sono soggetti a variazioni. Tutti gli eventi elencati sopra erano corretti al momento della scrittura.