1. Settimana di trimestrali per i grandi gruppi bancari – Nei prossimi giorni assisteremo alle trimestrali di  Barclays (25/04) e RBS (26/04). I risultati sulle banche inglesi arrivano la settimana successiva a quelli riportati da alcuni grandi gruppi bancari statunitensi che hanno mostrato entrate inferiori alle attese per il primo trimestre dell’anno. Se le banche statunitensi stanno incontrando difficoltà in questa prima parte dell’anno, possiamo solo immaginare i problemi che affliggono le banche inglesi ed europee. Questa settimana vedremo come Brexit e i tassi di interesse europei negativi hanno penalizzato i ricavi delle principali banche del Regno Unito, nonché della più importante banca tedesca, Deutsche Bank. Il rallentamento dell'economia britannica nel primo trimestre potrebbe aver influito sulla domanda di prestiti tra le varie attività.
     
  2. Deutsche Bank (1 ° trimestre - 26/04) – Il gruppo bancario tedesco ha riempito i titoli dei giornali nelle ultime settimane restando sotto osservazione degli analisti. Le notizie riportavano sia le attività negli Stati Uniti legate al tema ‘riciclaggio di denaro’, sia le speculazioni su possibili nozze con Commerzbank. Data la debolezza osservata nei ricavi da trading delle banche statunitensi, è altamente improbabile che Deutsche possa aver performato meglio, il che significa che il board potrebbe decidere ulteriori tagli sulla forza lavoro, se il contesto dovesse peggiorare ulteriormente.
     
  3. Decisione sui tassi della Banca del Canada - 24/04 - L'economia canadese sembra essersi arenata negli ultimi mesi, spingendo così la Banca del Canada ad adottare un tono molto più accomodante nell’ultima riunione sui tassi. I responsabili delle politiche monetarie canadesi hanno anche rimosso un riferimento secondo cui i tassi potrebbero dover aumentare ulteriormente nel tempo e l'incontro di questo mese dovrebbe rimanere accomodante. Le prospettive di inflazione hanno continuato a non mostrare segni di ripresa, attualmente all'1,5%, mentre la spesa dei consumatori è rimasta in sordina con le vendite al dettaglio in calo per tre mesi consecutivi. E’ probabile che i tassi rimarranno invariati.
     
  4. 5) Boohoo Group risultati per l'intero anno 24/04: è stato un mese turbolento per il rivenditore online Boohoo.com, ma le sue prospettive sono migliorate nel corso dell'ultimo anno. L'utile è cresciuto di oltre il 40% a 43,3 milioni di sterline l'anno scorso, mentre le entrate sono migliorate con l'aumento delle vendite tra i suoi brand, con Pretty Little Thing in testa. A gennaio, la società ha dichiarato di attendersi una crescita dei ricavi del 43-45%, in rialzo rispetto alla precedente stima del 38-43%, riducendo al contempo la stima del margine al 9,25-9,75%. Quest'anno, le azioni sono aumentate costantemente mentre la società sembra espandere la propria presenza negli Stati Uniti. L'ex COO Primark John Lyttle è entrato a far parte del CEO a marzo, per contribuire all'espansione.
     
  5. Risultati semestrali dei Associated British Foods 24/04: non sono stati mesi buoni per i rivenditori britannici legati a storie di perdita di posti di lavoro e ristrutturazioni Il prezzo delle azioni ABF si è mosso in controtendenza, aiutato dalla performance di Primark. A febbraio, la società ha comunicato un rallentamento delle vendite di novembre, nonostante un miglioramento degli utili. Il management insiste che l'utile semestrale sarà superiore alle aspettative, in seguito all'espansione in Italia e Spagna e ai nuovi negozi negli Stati Uniti. L’ ottimismo dovrebbe essere mitigato dato che il mese di marzo potrebbe aver visto un rallentamento simile a quello di novembre, poiché i consumatori hanno ridotto gli acquisti con l’avvicinarsi della scadenza Brexit del 29 marzo.
     
  6. Boeing risultati Q1 24/04: l'aggiornamento del 1 ° trimestre della Boeing rivelerà quanti danni ha provocato l’aereomobile 737 MAX 8 sulle entrate e sulle previsioni. La compagnia ha già rallentato la produzione dell'aeromobile e potrebbe dover destinare ingenti somme per gli aeromobili messi a terra, oltre che per le compensazioni per contenziosi nei prossimi mesi. La probabilità che l'aereo ritorni in aria è diminuita nelle ultime settimane, a causa dell'enorme danno causato al marchio dagli ultimi eventi. L'anno scorso, la compagnia di aeroplani commerciali Boeing ha consegnato il numero record di 806 veivoli. Si pensava che il 2019 sarebbe stato ancora migliore, prevedendo la consegna di un massimo di 900 velivoli e che la Cina fosse un mercato chiave. Questo obiettivo sembra sempre più irrealistico, e dato che l'aereo rappresenta il 30% del profitto dell'azienda, la mancanza di fiducia probabilmente porterà a una riduzione significativa delle entrate
     
  7. Risultati Tesla Q1 24/04: All'inizio di questo mese, Tesla ha ammesso di aver mancato l'obiettivo trimestrale di consegna per le auto, anche se durante il periodo ha prodotto 77.100 vetture. L'aggiornamento di mercoledì dovrebbe confermare la notizia che l'azienda ha mancato il suo obiettivo. Nonostante il calo delle consegne, Tesla ha insistito sul fatto che continuerà a puntare all'obiettivo 2019 con consegne che si dovrebbero attestare tra 360.000 e 400.000 auto, il che sarebbe un miglioramento significativo rispetto al 2018. Ma è ancora molto lontano questo obiettivo, infatti Tesla dovrebbe consegnare almeno 100.000 auto ogni trimestre per i prossimi tre trimestri. Questo sarebbe un record, e ben al di sopra del precedente record di oltre 90.000 vetture nel quarto trimestre dell'anno scorso. La serie di tweet del CEO Elon Musk che punta a 500.000 auto non aiuta le aspettative. Scopriremo inoltre come Tesla intende lavorare attraverso il suo backlog di consegna per raggiungere il suo obiettivo, che si tratti della cifra di Musk o delle più prudenti 400.000 automobili della direzione.
     
  8. Decisione sui tassi di interesse della Bank of Japan - 25/04 - Come altre banche centrali di tutto il mondo, la prospettiva di un inasprimento della politica monetaria si è allontanata negli ultimi mesi. La Banca del Giappone non differisce con dati economici deboli, in particolare nel settore manifatturiero, che ha pesato sulla sua economia, e perciò non sono previsti cambi di tassi per questo mese.
     
  9. Risultati Amazon Q1 25/04 : ora che Apple e Disney hanno deciso di conquistare il mercato dello streaming online, Amazon Prime no dovrà preoccuparsi solo di Netflix. Ciò significa che le altre attività di Amazon, inclusi i servizi di vendita al dettaglio e servizi cloud, dovranno continuare performare bene. Alla fine dello scorso anno, la società ha registrato un utile record di $ 3 miliardi su $ 72,4 miliardi di ricavi per il quarto trimestre, con i servizi online che hanno registrato la migliore peformance all’interno della società. Nonostante il profitto record, le aspettative per il primo trimestre di amazon Amazon non sono molto ottimistiche, in gran parte a causa dei probabili costi più elevati per i salari, e i negozi fisici.
     
  10. PIL degli Stati Uniti Q1 26/04: l'economia statunitense si è indebolita leggermente verso la fine dell'anno scorso. Tuttavia, leggendo gli ultimi dati macro sembra restare posizionata meglio rispetto ai Paesi europei, nonostante lo shutdown del governo USA a gennaio e febbraio. Possiamo aspettarci un dato sul PIL del primo trimestre leggermente al di sotto del quarto trimestre. Questo di per sé non dovrebbe essere una preoccupazione, dato che il primo trimestre tende ad essere sempre un po’ più lento per l'economia statunitense, a causa di effetti stagionali.

Annunci sociertari di società UK e USA 

Lunedì 22 AprileDati
Halliburton (US)Q1
WW Grainger (US)Q1
Martedì 23 AprileDati
Coca-Cola (US)Q1
eBay (US)Q1
Harley-Davidson (US)Q1
Hasbro (US)Q1
Lockheed Martin (US)Q1
Procter & Gamble (US)Q3
Snap (US)Q1
Twitter (US)Q1
United Technologies (US)Q1
Verizon Communications (US)Q1
Mercoledì 24 AprileDati
Associated British Foods (UK)Metà anno
AT&T (US)Q1
Boeing (US)Q1
boohoo (UK)Intero Anno
Caterpillar (US)Q1 
Domino's Pizza (US)Q1
Facebook (US)Q1
Microsoft (US)Q3
Moody's (US)Q1
Morningstar (US)Q1
Nasdaq (US)Q1
PayPal Holdings (US)Q1
Spirit Airlines (US)Q1
Stanley Black & Decker (US)Q1
Tesla (US)Q1
Visa (US)Q2
WANdisco (UK)Intero Anno
Giovedì 25 AprileDati
3M (US)Q1
Acacia Mining (UK)Q1
Amazon.com (US)Q1
Barclays (UK)Q1
Comcast (US)Q1
DR Horton (US)Q2
Freeport-McMoRan (US)Q1
Hershey (US)Q1
Invesco (US)Q1
Newmont Mining (US)Q1
RDI REIT (UK)Metà anno
Shutterstock (US)Q1
Southwest Airlines (US)Q1
United Parcel Service (US)Q1
Venerdì 26 AprileDati
Allied Minds (UK)Intero anno
AstraZeneca (UK)Q1
Royal Bank of Scotland (UK)Q1

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.