Nonostante una serie di dati economici deludenti e una continua incertezza sulle prospettive di una risoluzione per la guerra commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina, i mercati azionari hanno reagito molto bene la scorsa settimana, riportando l’indice FtsiMib oltre oltre i 20.000 punti e ritrovando i massimi relativi dello scorso ottobre. Nei colloqui commerciali tra Cina e USA di settimana scorsa, i due Paesi, sembrano aver raggiunto un’intesa che potrebbe ridisegnare le aree di discussione nelle prossime settimane. In definitiva sembra che la conciliazione sia la parola d’ordine, in attesa di una tregua oltre il 1 ° marzo. I deboli dati economici di questa settimana hanno dato ossigeno ai mercati, in quanto rafforzano la prospettiva che le banche centrali rinuncino a qualsiasi ulteriore strategia a breve termine di politica restrittiva per preferire una politica più accomodante. Gli stimoli cinesi si stanno già manifestando in alcune aree dell'economia del dragone, mentre qui in Europa il dibattito si sta spostando su quali ulteriori misure la BCE può offrire di fronte al declino dell'attività economica. I dati del Regno Unito hanno continuato a sorprendere al rialzo, tuttavia ciò continua ad essere messo in ombra dallo stallo di Westminster con il prossimo voto sulla Brexit significativo ora previsto per il 27 febbraio.

Dati Macro

  1. Risultati di Reckitt Benckiser FY - 18/02 - Le azioni di Reckitt hanno sottoperformato l’indice di riferimento FTSE100, sollevando dubbi sul fatto che l'attività debba essere suddivisa in modo da estrarre ulteriore valore dalle sue componenti. Il pensionamento dell'amministratore delegato Rakesh Kapoor annunciato lo scorso mese potrebbe essere il catalizzatore che porterà questo cambiamento con la suddivisione in due aziende distinte, una sanitaria e l'altra casa e prodotti per l'igiene. La crescita dell'azienda negli ultimi anni è stata guidata dalle acquisizioni, la più recente delle quali è stata quella di Mead Johnson. Tuttavia alcuni recenti passi falsi hanno colpito la reputazione dell'azienda, tra cui un attacco informatico, uno scandalo sulla sicurezza in Corea del Sud e un temporaneo arresto di una fabbrica di latte per neonati nei Paesi Bassi a causa di problemi tecnici.
     
  2. Stipendi / disoccupazione nel Regno Unito (Dic) - 19/02 - uno degli aspetti più sorprendenti dell'economia britannica negli ultimi mesi è stata la resilienza della crescita dei salari, in un momento in cui tutto ciò che ascoltiamo dai media sono storie di perdite di posti di lavoro e rallentamento economico, mentre ci dirigiamo inesorabilmente verso la scadenza Brexit il prossimo mese. Non vi è dubbio che le imprese stanno frenando sugli investimenti, vista l'attuale paralisi politica, ma fino ad ora i livelli di disoccupazione si mantengono stazionari ai minimi decennali del 4%.
     
  3. Walmart Q4 19 - 19/02 – Walmart è uno dei pochi rivenditori statunitensi in grado di resistere nella battaglia con Amazon negli ultimi anni. Lo scorso ottobre, però, la società ha annunciato i numeri del terzo trimestre ridimensionando le prospettive degli utili per il 2019, citando l'impatto dei maggiori costi nell'assorbire l'acquisizione di Flipkart in India per $ 16 miliardi. Walmart ha anche comunicato che la crescita delle vendite nella sua divisione e-commerce potrebbe salire del 5% in meno nel 2019 rispetto al 2018, con una crescita del 35% prevista. Anche se questo potrebbe essere stato solo un caso di abbassamento delle aspettative, le prestazioni di Amazon nell'ultimo trimestre servono a illustrare quanto sia competitivo il contesto di vendita al dettaglio. Il prezzo delle azioni di Walmart non si è spostato troppo lontano da dove era tornato in ottobre e gli investitori si aspettano che l'azienda soddisfi facilmente le sue aspettative ridotte per il quarto trimestre.
     
  4. Minute della Fed - 20/02 - Il rilascio delle ultime minute della Fed potrebbe offrire ulteriori informazioni sul cambiamento di strategia della Federal Reserve degli ultimi due mesi. Partendo da un Dicembre in cui la FED sembrava guidata dai falchi, la recente decisione di gennaio è stata una svolta significativa, e nonostata sia stata ampiamente segnalata dai vari membri del FOMC nei giorni precedenti, il cambio di tono resta comunque sorprendente. I verbali di questa settimana daranno un'idea di quanto siano preoccupati alcuni funzionari della Fed rispetto all'economia globale, nonché i possibili effetti negativi dello shutdown del governo USA.
     
  5. Risultati delle banche del Regno Unito - Lloyds - 20/02 e Barclays 21/02 - Questa settimana è una settimana importante per il settore bancario del Regno Unito con il rilascio dei numeri dell'intero anno per Lloyds e Barclays. Il settore ha sottoperformato l’indice negli ultimi due anni, nonostante sia emerso in larga misura dall'eredità della crisi finanziaria con un miglioramento della redditività lo scorso anno. Entrambe le banche hanno tagliato i posti di lavoro in modo aggressivo, dal momento che l'attività bancaria diventa più digitale, migliorando allo stesso tempo la redditività con risultati diversi. Lloyds è probabilmente la banca del Regno Unito più esposta ai rischi della Brexit e la performance dei corsi azionari riflette le preoccupazioni dei mercati, nonostante i profitti record di £ 3,1 miliardi per il semestre dello scorso giugno. Nel terzo trimestre la banca ha aggiunto altri 1,8 miliardi di sterline al suo utile prima delle imposte, con entrate per il trimestre di 4,69 miliardi di sterline, mentre allo stesso tempo ha aumentato la resistenza a qualsiasi shock economico causati da eventuali effetti Brexit, tuttavia gli investitori continueranno a rimanere prudenti per i prossimi mesi.
    Barclays è stata in prima linea nei confronti di alcuni azionisti preoccupati per il fatto che l'investitore attivista Edward Bramson facesse pressioni sul management per vendere la sottoperformante divisione investment banking. La prima metà dell'anno ha subìto una multa di £ 1,4 miliardi dagli gli Stati Uniti che hanno appesantito i profitti, portandoli a £ 1,6 miliardi nel primo semestre, tuttavia i profitti del terzo trimestre sono arrivati ​​a £ 1,5 miliardi a £ 400 milioni rispetto all'anno precedente. Senza le varie multe, i profitti sarebbero attualmente ben superiori ai 5 miliardi di sterline, tuttavia il miglioramento del terzo trimestre ha sollevato ottimismo sul fatto che potremmo assistere a un recupero nel quarto trimestre e ai numeri dell'intero anno di questa settimana.
     
  6. Germania, Francia flash PMI (febbraio) 21/02 - il crollo dell'attività economica che abbiamo visto sia in Germania che in Francia alla fine dello scorso anno preoccupano i mercati. Abbiamo visto alcuni deboli segni di ripresa a febbraio e per questo il dato PMI di Giovedì diventa centrale. Se dovessimo assistere ad un dato debole, le preoccupazioni per una possibile recessione o stagnazione non verrebbero dissipate e ciò potrebbe indurre la BCE a presentare nuove misure di TLTRO . Si pensa che la BCE abbia già avviato discussioni anticipate su questo argomento.
     
  7. Dropbox Q4 - 22/02 - quando l’IPO di Dropbox era stata annunciata poco meno di un anno fa c'era un po di scetticismo riguardo la valutazione di $ 7 miliardi. All'indomani del lancio, le azioni hanno raggiunto un picco di oltre $ 42,50 mettendo da parte tali preoccupazioni, tuttavia le azioni si sono dimezzate da quei massimi, sebbene non siano scese al di sotto della loro valutazione iniziale dell'IPO. Anche tenendo conto della discesa del titolo, la società rimane vulnerabile in un ambiente cloud estremamente competitivo, dove deve competere con Amazon, i servizi cloud Apple e Microsoft per citarne alcuni. Ciò significa che è vulnerabile ai prezzi che i colossi del colud potrebbero decidere di contrarre spremendo i margini sul prodotto. A novembre, la società ha sorpreso gli investitori battendo le aspettative di ricavi e profitti e ci si aspetta che continui nel quarto trimestre con profitti pari a $ 0,08 c.

Eventi societari UK e USA 

Dividendi

 
Lunedì 18 FebbraioDati
Anglo American (UK)Anno Intero
McColl's Retail (UK)Anno Intero
Reckitt Benckiser (UK)Anno Intero
Martedì 19 FebbraioDati
Host Hotels & Resorts (US)Q4
HSBC Holdings (UK)Anno Intero
InterContinental Hotels (UK)Anno Intero
Nomad Foods (UK)Anno Intero
Spectris (UK)Anno Intero
Walmart (US)Q4
WMercoledì 20 FebbraioDati
Avis Budget Group (US)Q4
GoDaddy (US)Q4
Intu Properties (UK)Anno Intero
Lloyds Banking Group (UK)Anno Intero
Pinewood Group (UK)Q3
The Cheesecake Factory (US)Q4
Giovedì 21 FebbraioDati
BAE Systems (UK)Anno Intero
Barclays (UK)Anno Intero
Centrica (UK)Anno Intero
Delphi Technologies (UK)Q4
Domino's Pizza (US)Q4
Dropbox (US)Q4
Go-Ahead (UK)Metà Anno
Hays (UK)Metà Anno
Heathrow Airport (UK)Intero Anno
Heathrow Airport Holdings (UK)Intero Anno
Hewlett Packard Enterprise (US)Q1
KAZ Minerals (UK)Intero Anno
Macfarlane (UK)Intero Anno
McBride (UK)Metà Anno
Morningstar (US)Q4
Newmont Mining (US)Q4
Rathbone Brothers (UK)Intero Anno
Serco (UK)Intero Anno
Vitec Group (UK)Intero Anno
Venerdì 22 FebbraioDati
Cabot Oil & Gas (US)Q4
Aberdeen Standard European (UK)Intero Anno
Pearson (UK)Intero Anno
Le date e gli orari degli eventi societari sono soggetti a modifiche.