Il recente rally nei mercati azionari globali sembra aver esaurito le forze la scorsa settimana quando gli operatori hanno preferito incassare i profitti in previsione del preoccupante contesto macroeconomico che si è dimostrato molto più debole di quanto si pensasse. Il dato che più ha influenzato i mercati in queste ultime sedute è stato quello della crescita economica  dell’OCSE.

Il rapporto sull’occupazione , nonostante il debole dato sulle buste paga del settore non agricolo, ha mostrato una crescita delle retribuzioni del 3,4%, registrato il nuovo massimo degli ultimi 10 anni, mentre il tasso di disoccupazione è sceso al 3,8%. Ciò potrebbe suggerire che il mercato del lavoro statunitense sta iniziando stabilizzarsi, e questo, nel lungo periodo, potrebbe spingere ulteriormente verso l'alto la quotazione del dollaro USA. I dettagli sulle rettribuzioni e sul tasso di disoccupazione non hanno fermato il calo sui mercati statunitensi, che la scorsa settimana hanno causato delle perdite importanti sugli indici principali, dovute alle maggiori preoccupazioni dal parte degli investitori sulle prospettive di crescita future.

È tutto pronto per una settimana di grande volatilità per la sterlina, con le notizie sull’accordo Brexit e i rapporti tra la May e il Parlamento che cattureranno l’attenzione dei mercati per le prossime sedute sui mercati valutari.
Date le attuali divisioni in Parlamento, l’opzione ‘no deal’ rimane un pericolo che i mercati non sembrano valutare adeguatamente.

Regno Unito trimestrale / Voto significativo - 13/03 – E’ appena iniziata un'altra settimana importante per l'economia del Regno Unito, con il Ministro delle Finanze che svelerà la dichiarazione di primavera, che mostrerà lo stato di salute dell’economia del Regno Unito. L'ammontare delle tasse pagate in termini di entrate fiscali si è rivelato sorprendentemente forte, nonostante l'isteria in alcuni ambienti che un voto per lasciare l'UE minerebbe l'economia del Regno Unito. È vero che alcuni investimenti delle imprese sono stati sospesi con l’avvicinarsi della scadenza attesa per fine mese, ma tutti avvertimenti catastrofici che hanno caratterizzato la corsa al referendum di giugno 2016 non si sono ancora concretizzati.
 

Vendite al dettaglio negli Stati Uniti (gennaio) - 11/03 – dopo la debole lettura sulle vendite al dettaglio negli Stati Uniti di dicembre, ci si può aspettare un aggiustamento considerevole, dato che molti rivenditori statunitensi hanno riportato buoni numeri a dicembre , con Amazon e Walmart in prima fila. I numeri di gennaio potrebbero essere stati influenzati dalla chiusura del governo degli Stati Uniti.

PIL del Regno Unito, produzione industriale / manifatturiera (gennaio) - 12/03 - L'economia del Regno Unito ha mostrato segni di rallentamento negli ultimi mesi, accompagnata dal rallentamento sul manifatturiero globale dell’ultimo semestre. I PMI manifatturieri del Regno Unito si sono dimostrati leggermente più resilienti. A dicembre abbiamo visto la produzione industriale subire forti flessioni, con pochi segnali di una ripresa significativa, in contrasto con le recenti PMI, che sono state leggermente più robuste. Il PIL mensile ha visto un calo a dicembre di -0 4%.
 

CPI USA (febbraio) - 12/03 - L'inflazione statunitense ha continuato a rimanere abbastanza contenuta negli ultimi mesi, con un CPI core stabile al 2,2% negli ultimi tre mesi. Il dato che include cibo ed energia è sceso dal 2,5% alla fine del terzo trimestre all'1,6% alla fine dell'anno scorso. Questa brusca caduta ha probabilmente giocato un ruolo nel recente cambio di rotta della Federal Reserve statunitense nel mettere in pausa il suo ciclo di crescita dei tassi con FOMC più prudente ed attendo ai dati. L'inflazione di febbraio probabilmente rafforzerà questa cautela.

 

Vendite al dettaglio in Cina / Produzione industriale (febbraio) - 14/03 - Con la maggior parte della Cina chiusa nel mese di febbraio per il capodanno cinese sarà difficile trarre troppe conclusioni dall'ultima serie di dati provenienti dalla Cina. I numeri del commercio di febbraio hanno dipinto un quadro piuttosto buio dell'economia cinese, poiché sia ​​le esportazioni che le importazioni sono scivolate bruscamente. Ciò suggerisce che la produzione industriale sarà probabilmente contenuta, a causa della chiusura delle fabbriche cinesi, tuttavia le vendite al dettaglio potrebbero sorprendere le attese.

 

Domino's Pizza FY18 - 12/03 - il business del cibo da asporto è stato uno di quei mercati aggredito e trasformato dal mondo digitale negli ultimi anni, con aziende come Deliveroo, JustEat e UberEats in prima fila. Nel suo primo aggiornamento alla fine della scorsa estate, i profitti di Domino sono stati colpiti dall' aumento dei costi, mentre sembrava ottenere buoni numeri in Norvegia e Svezia. La crescita delle vendite nel Regno Unito e in Irlanda ha registrato un aumento dell'8,1%, con la Coppa del Mondo che ha contribuito ad aumentare le vendite. La grande domanda per gli investitori sarà se l'azienda sta riuscendo a superare i costi crescenti nelle sue operazioni di mercato internazionale, che hanno contribuito a trascinare il prezzo delle azioni vicino ai minimi degli ultimi quattro anni.

 

Cineworld FY18 - 14/03 - quando la catena cinematografica del Regno Unito ha sborsato $ 3,6 miliardi su Regal Entertainment con sede negli Stati Uniti più di un anno fa, c'era qualche speculazione sul fatto che il gioco non valesse la candela in un momento in cui i servizi di streaming stanno diventando sempre più popolari. Quando la società ha riportato i suoi primi numeri a metà agosto, questi hanno sorpreso le attese, sostenuti da film come Black Panther e l'ultimo film degli Avengers, che hanno contribuito a spingere i profitti del 164% a $ 160,2 milioni e i ricavi a $ 1,86 miliardi. La società ha detto di essere ottimista sulla seconda metà con i possibili ricavi di Mission Impossible Fallout e Mary Poppins Returns. La società ha anche investito aumentato il numero di schermi presenti.

 

Restaurant group FY18 15/03 - la gestione del gruppo di ristoranti ha sorpreso i mercati lo scorso anno quando hanno pagato 550 milioni di sterline per il ristorante Wagamama, in un momento in cui il settore sta subendo notevoli pressioni sui costi dei salari in aumento e consumatori più esigenti. Gli investitori hanno sollevato preoccupazioni sulla sostenibilità del dividendo, che ha visto un taglio sulla scia dell'acquisizione. Inoltre le dimissioni dell'amministratore delegato Andy McCue lo scorso mese ha innervosito i mercati, affossando ulteriormente i prezzi del titolo sui minimi del 2010. Da ottobre le azioni sono scivolate di oltre il 30%. Il quesito da risolvere è : un aumento delle vendite di Wagamama è sufficiente a giustificare il prezzo?

Dati societari UK e USA

Lunedì 11 MarzoDati
Aspen (US)Q3
Clarkson (UK)Intero Anno
Old Mutual (UK)Intero Anno
Oxford Immunotec Global (UK)Q4
Martedì 12 MarzoDati
Dick's Sporting Goods (US)Q4
Cairn Energy (UK)Intero Anno
Close Brothers (UK)Metà Anno
Computacenter (UK)Intero Anno
Domino's Pizza (UK)Intero Anno
G4S (UK)Intero Anno
Gamma Communications (UK)Intero Anno
H&T (UK)Intero Anno
John Menzies (UK)Intero Anno
Pendragon (UK)Intero Anno
Quilter (UK)Intero Anno
Mercoledì 13 MarzoDati
Advanced Medical Solutions (UK)Intero Anno
Balfour Beatty (UK)Intero Anno
Dignity (UK)Intero Anno
Gem Diamonds (UK)Intero Anno
Lookers (UK)Intero  Anno
Provident Financial (UK)Intero Anno
Prudential (UK)Intero Anno
Standard Life Aberdeen (UK)Intero Anno
Giovedì 14 MarzoDati
Adobe (US)Q1
Capital & Regional (UK)Intero Anno
Cineworld (UK)Intero Anno
DFS Furniture (UK)Metà Anno
Dollar General (US)Q4
Just Group (UK)Intero Anno
KNOT Offshore Partners (UK)Q4
Marshalls (UK)Intero Anno
OneSavings Bank (UK)Intero Anno
Oxford Biomedica (UK)Intero Anno
Range Resources (UK)Intero Anno
Savills (UK)Intero Anno
Venerdì 15 MarzoDati
J D Wetherspoon (UK)Metà Anno
Restaurant Group (UK)Intero Anno
Gli orari degli eventi e dei dati societari sono soggetti a cambi di orario o data.