1. Non-Farm Payrolls – venerdì 05 ottobre - la decisione della scorsa settimana da parte della Federal Reserve di alzare i tassi di interesse per la terza volta quest'anno non è stata una sorpresa dato il balzo degli stipendi del mese scorso al 2,9%, corrispondente ai livelli più alti di quest'anno. Il rapporto sui salari di settembre della prossima settimana dovrebbe continuare la recente tendenza di un rfforzamento del mercato del lavoro statunitense, con un altro calo del tasso di disoccupazione al 3,8%, mentre la crescita dei salari dovrebbe rimanere forte.

2. Dati sul lavoro canadese – venerdì 05 ottobre - con gli ultimi dati sull'occupazione canadese abbiamo visto un forte calo dei lavori part-time di 92 mila unità, mentre si è avuto un aumento di sole 40,4 mila unità di occupati a tempo pieno. Questa è stata una grande svolta rispetto al rapporto di luglio, che è stato più positivo, e ha poi visto la Banca del Canada alzare i tassi di interesse per la quarta volta in due anni. L'ultimo rapporto di settembre deve essere positivo per discutere l'ipotesi di un ulteriore rialzo dei tassi a fine mese, che attualmente i mercati stanno valutando come piuttosto probabile nonostante una crescita salariale piuttosto mediocre.

3. Meeting Reserve Bank of Australia (RBA) – martedì 02 ottobre - il mese scorso la RBA ha lasciato i tassi invariati all'1,5% per il 25 ° mese consecutivo, citando come motivazioni della decisione l'inflazione debole e la crescita dei salari, nonostante l'ulteriore calo del tasso di disoccupazione. I timori di un rallentamento della Cina hanno pesato su alcune parti dell'economia australiana, tuttavia abbiamo anche visto le banche australiane annunciare aumenti ai tassi di mutuo variabili, che sono entrati in vigore in questo mese. La RBA potrebbe reagire ai costi di finanziamento più elevati percepiti dalle banche australiane, oppure terranno botta come hanno fatto per oltre due anni? Data la preoccupazione per la caduta dei prezzi degli immobili e l'aumento dei tassi interbancari, la RBA potrebbe essere più accomodante del normale, dato che i salari e l'inflazione sembrano ancora abbastanza deboli.

4. PMI  Manifatturiero e Servizi – 01/10 – 03/10 - è una settimana importante per i PMI manifatturieri e dei servizi alla luce delle preoccupazioni per un rallentamento dell'economia globale. Dati recenti hanno dimostrato che l'attività manifatturiera ha rallentato notevolmente dall'inizio dell'anno. In Francia, in particolare, abbiamo visto prove di rallentamento dell'attività economica, mentre gli ultimei PMI cinesi sono stati un po' deboli. Le letture di questa settimana per settembre da Giappone, Francia, Germania, Italia, Spagna e Regno Unito potrebbero rafforzare queste preoccupazioni, mentre gli ultimi dati statunitensi continuano a ottenere il vantaggio derivante dai tagli fiscali che sono entrati in vigore all'inizio dell'anno.

5. IPO Aston Martin – mercoledì 03 ottobre - Può Aston Martin sconfiggere gli scettici nel momento in cui inizia ad essere contrattata sul mercato londinese il 3 ottobre, con una valutazione di 5 miliardi di pound? Le azioni che dovrebbero iniziare a negoziare tra le 17,50 e le 22,50 sterline per azione darebbero alla società una valutazione simile al Ferrari, ed è probabile che le sottoscrizioni siano superiori. Altri commenti possono essere trovati qui.

6. Tesco – conti primo semestre – mercoledì 03 ottobre - in aprile Tesco ha registrato un aumento del 28% dei profitti annuali che ha contribuito a spingere il prezzo delle azioni ai massimi dal 2014 ad agosto di quest'anno, aiutato da una buona performance estiva dal momento che i consumatori britannici si sono caricati di cibo e bevande per far fronte a un'estate bollente. Da allora le azioni sono scese, sulla scia della decisione di Tesco di aprire un fronte separato contro i discount di Aldi e Lidl aprendo il proprio marchio di discount, Jack's, che porterà le proprie versione di alimenti base che hanno contribuito a spingere Aldi e Lidl in prima linea nel settore dei supermercati del Regno Unito. Questa strategia ha sollevato preoccupazioni sul fatto che Tesco possa cannibalizzare la propria attività, riducendo così i suoi margini nel processo. Il primo aggiornamento di questa settimana è probabile che dipinga un quadro positivo per l'anno fino ad ora data la lunga estate calda, tuttavia le prospettive per il resto dell'anno potrebbero essere meno certe.

7. Ted Baker – conti primo semestre – giovedì 04 ottobre - possono anche essere stati giorni tristi e deprimenti per il settore delle vendite al dettaglio, ma i numeri recenti di Ted Baker sono stati abbastanza buoni anche se la performance del prezzo delle azioni non lo è stata altrettanto. Le vendite on-line nel primo trimestre hanno contribuito alla crescita del business negli Stati Uniti e in Europa nonostante il freddo inverno. La sua base di costi inferiore, insieme a un minor numero di negozi, concessioni strategicamente posizionate e un approccio all'ingrosso ha permesso di contenere i costi e massimizzare i margini, a fronte di un ambiente di vendita al dettaglio competitivo. Il primo aggiornamento della prossima settimana potrebbe benissimo dare seguito alla buona crescita delle vendite del semestre precedente, tuttavia la lunga estate calda potrebbe anche aver agito come un freno alle vendite. Questo potrebbe spiegare perché la compagnia abbia intrapreso una vendita "Love Ted" che ha visto riduzioni di prezzo del 30% su alcune linee.

8. Pepsico – trimestrale – martedì 02 ottobre - nel mese di luglio Pepsico ha visto i suoi profitti del secondo trimestre superare le stime, aiutata dalla sua partecipata Frito-Lay specializzata negli snack. Le sue attività nel settore delle bevande, in particolare in Nord America, hanno continuato a faticare, in particolare contro la sua rivale Coca Cola, con ricavi che scendono per il combinato disposto di maggiori prezzi delle materie prime e più alti costi di trasporto. Nel tentativo di diversificare il proprio business, la società ha annunciato a maggio che stava per acquistare un'azienda di frutta e verdura cotte al forno Baked Foods per ampliare la propria attività di snack. Ad agosto è poi andato oltre e ha annunciato che stava pagando $ 3,2 miliardi per acquisire Sodastream nel tentativo di portare la lotta alla Coca Cola nel mercato delle bevande gassate, dal momento che sembra esserci anche maggiore attenzione alle tematiche ambientaliste.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance