Sorridono i mercati dopo la proposta dei repubblicani di spostare al 22 novembre il termine ultimo per l’accordo alzando quindi temporanemanente il tetto sul debito pubblico. Le rispettive posizioni sono rimaste rigide ma, se non altro, devono tener conto delle pressioni provenienti dal popolo americano e dalla comunità mondiale (con la Cina, maggiore detentrice del debito pubblico americano, in testa) affinchè si trovi un accordo. Adesso c’è la concreta possibilità di differire il problema di qualche giorno allo scopo di sedersi a un tavolo e prendere la decisione più giusta per il popolo, mettendo da parte le rispettive posizioni. Non sarà facile perchè in tema di campagna elettorale tanto i democratici quanto i repubblicani hanno fatto delle promesse agli elettori che dovranno in parte essere disattese, ma il bene della collettività è sovrano ed in tal senso deve essere risolta la crisi politica e finanziaria. Il Vix, indice di volatilità implicita delle opzioni e vera e propria cartina di tornasole dell’ansia sui mercati ha segnato un brusco calo ieri con un meno 15 %. Eurusd: dopo il forte trend rialzista delle scorse settimane, il ritracciamento di due giorni fa ha portato il cross a toccare minimi a 1,3480 circa. Adesso si assiste a lieve recupero e siamo a 1.3535. C’è un supporto importante a 1,3460 la cui rottura potrebbe portare direttamente a 1,3320. Per le posizioni rialziste bisogna rivedere 1,3710 per definire scenari più suggestivi. --------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- Le notizie e i dati riportati sono finalizzati esclusivamente a fornire informazioni di carattere generale e non hanno come scopo quello di fornire raccomandazioni personalizzate riguardo una o più operazioni relative ad un determinato strumento finanziario. Nessuna opinione espressa riguardante investimenti o strategie di investimento può pertanto considerarsi adeguata alle caratteristiche di una specifica persona in merito alla sua conoscenza ed esperienza del trading online, dei CFD e del Forex, alla sua situazione finanziaria e ai suoi obiettivi di investimento. Le informazioni riguardanti le passate performance di un investimento o di una strategia di investimento non garantiscono e non sono indicative di future performance.